Il Tennis nella Scuola Materna: terzo appuntamento

di Diego Valentini

Dai 3 ai 6 anni per il bambino è un periodo molto importante per la maturazione delle funzioni nervose superiori ed è la fase in cui si ha l’organizzazione delle percezioni, cioè di tutti quei processi mediante i quali il bambino trae informazioni dal mondo circostante e ne prende coscienza .

ESERCIZI SUL POSTO

  • mostrare la fronte,gli occhi,il naso,le gote,la bocca, i denti, il mento, le orecchie, il collo, la testa, .
  • tocca – tocca : chiedere ai bambini di toccarsi
  1. mani sugli occhi
  2. mani intorno alle orecchie
  3. mani dietro la nuca
  4. mani intorno alla vita
  5. mani sulle ginocchia
  6. mani sul sederino
  7. mani sulle spalle
  8. mani sui piedi
  9. mani sul tallone
  10. mani in cima alla testa
  11. mani dietro la schiena

Quando ormai si conoscono le parti del corpo lo stesso esercizio – gioco potrà essere effettuato per verificare se i bambini conoscono le diverse posizioni che il corpo può assumere rispetto al suolo e alle pareti .

Ad esempio:

  • pancia a terra
  • in ginocchio sui talloni
  • seduti gambe aperte
  • pancia in su
  • seduti con le gambe piegate
  • sul fianco
  • pancia in giù
  • in ginocchio con le gambe aperte
  • seduti con le gambe tese
  • in piedi gambe e braccia aperte
  • seduti schiena contro il muro
  • mani poggiate al muro gambe aperte
  • in piedi : toccarsi le parti del corpo indicate dal maestro ad occhi chiusi
  • passare sopra e sotto i compagni che sono carponi

Quando i bambini conoscono le parti del corpo e le sanno mettere in relazione con i principali dati del mondo esterno si può realizzare un gioco che le relazioni  .

  • su un piede solo, un braccio in alto
  • la mano e il piede che stanno dalla stessa parte si devono toccare
  • una gamba distesa avanti, le braccia in fuori
  • la testa e il ginocchio si avvicinano fino a toccarsi
  • piegare una gamba e con la mano prendersi la caviglia della stessa, con l’altra gamba saltellare.

Il maestro a questo punto ci invita ad inventare delle posizioni più originali e fantasiose.

Anche questa lezione è trascorsa velocemente ed è l’ora del gioco che conclude la lezione.

Le belle statuine : un bambino assume una posizione che più gli piace e gli altri lo devono imitare. Per rendere più difficile questo gioco si può fare anche che da quando il bambino ha assunto la posizione il maestro conta fino a 5 secondi e in questo tempo tutti gli altri devono aver imitato il compagno.

CHE BELLO !!!!!!!!! anche oggi il maestro ci regala un cioccolatino, non vedo l’ora che arrivi la prossima lezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *