CSEN Arena Trentino Sport Village: per il Tennis e molto di piu’

Di Alessandro Perrone E Diego Valentini

La CSEN ha preso in gestione del Centro sportivo prima denominato “Alta Anaunia” di Cavareno, una struttura polivalente comunale.

Csen Sport Village, molto di piu’ di un centro sportivo, un centro di aggregazione, un luogo dove trovarsi per fare sport in tutte le sue forme e dimensioni, ma non solo.

La gestione dell’oramai ex Tennis Halle, che appartiene al Comune, sarà in capo allo Csen per cinque anni con possibilità di rinnovo, e le idee a Valentini ed al suo staff non mancano. «L’obiettivo è fare di questa bellissima struttura un vero villaggio dello sport tutto l’anno e se il territorio ci darà le risposte che ci aspettiamo, credo che diventerà un volano per il turismo e l’economia per tutta l’Alta valle. Ora dobbiamo programmare come promesso una serie di iniziative che permettano la gestione dello Csen Arena sia dal punto di vista economico che di coinvolgimento turistico – sportivo dell’alta valle” il commento dello staff Csen Trentino.

L’inaugurazione, nell’ottobre 2019, e’ stata impreziosita dalla presenza di una settantina di bambini che hanno movimentato il centro sportivo dimostrando la polivalenza che esso può offrire tra tennis, arti marziali e arrampicata sportiva.

«Proprio lo sport del tennis sarà l’artefice principe ritrovando il ruolo che gli compete e per il quale anzi tempo la struttura era stata ideata. Esso avrà un ruolo primario a 360° per il numero di eventi e momenti di utilizzo ma soprattutto per la parte economica a sostegno della gestione. Non solo la società locale, il Tennis Alta Val Di Non che attivo da 15 anni, ma molti gruppi da ogni parte d’Italia vedono questo centro bellissimo una occasione per periodi brevi di vacanza sport in un contesto panoramico eccezionale» », spiega il professor Diego Valentini, presidente dello Csen Trentino Alto Adige.

Con il mese di novembre tutte le attività che girano intorno al centro saranno al massimo ritmo comprese attività in collaborazioni con la scuola Media e Elementare dell’Istituto Comprensivo di Fondo con le classiche finestre Sportive. Molte idee e impegno sia sul fronte utilizzo come portare persone della terza età al mattino presso la halle e altre iniziative nuove.

Vogliamo fare parlare i numeri? Il movimento Csen in Italia conta 1.700.000 soci tra dirigenti, tecnici, atleti e amatori, 16.000 associazioni Asd e 5.000 associazioni sportive di base (BAS), 20 comitati regionali, 107 provinciali e 30 cittadini. In Trentino le società affiliate sono 240 con 13.000 soci.

La Struttura

Il complesso sportivo conta ben sette campi da tennis (di cui due coperti), una palestra di roccia tra le più attrezzate della valle che consente competizioni di livello sia nazionale che internazionale, una saletta fitness, un campo polivalente esterno in erba sintetica, un mini circuito per bici da cross, un’ampia area verde per varie attività sportive all’aperto (manifestazioni cinofile, ad esempio) e infine un orto botanico con punto fuoco per gruppi.

Non solo tennis quindi, una struttura che potra’ ospitare eventi multidisciplinari.

 

 

Il Ristorante

Novità anche nella gestione del bar annesso al Centro che con la nuova denominazione “Cose buone” diventa anche ristorante ‘veloce’ aperto a tutti, anche ai non utilizzatori della struttura sportiva con orario tutti i giorni dalle 10 alle 22, tranne il mercoledì. Con una specializzazione in prodotti tipici. «Abbiamo trovato una gestione ideale, una coppia con lui mantovano e lei nonesa di Romeno, un mix che può davvero dare la scossa all’ambiente» – commenta Valentini soddisfatto per l’impegno che l’amministrazione comunale di Cavareno sta mettendo per agevolare al massimo la ripartenza della struttura ora targata Csen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *